venerdì 26 agosto 2016

Terra (sempre più) scossa


Ammetto che la ripresa del blog dalle vacanze estive non è affatto semplice (a proposito, vi siete rilassati e divertiti?), soprattutto con la bruttissima notizia della settimana. Come già sapete, tra la notte di martedì e mercoledì c’è stato un devastante terremoto nei dintorni di Rieti, con il suo carico di macerie, feriti, morti e disperazione. Già, il terremoto, uno degli eventi più distruttivi, incontrollabili ed imprevedibili della terra. Non ti avvisa che sta arrivando (se non pochi secondi prima) e se la faglia decide di muoversi vicino ad un centro abitato, si muove e butta giù tutto ciò che la intralcia, senza guardare in faccia a nessuno. Non importa quanti anni hai impiegato o quanti sacrifici hai fatto per costruire la tua casa, che lavoro fai o se sei bello o brutto, ricco o povero: se è di ostacolo, te la butta giù senza tanti complimenti. I giapponesi, che se ne intendono di terremoti (e tsunami), hanno una parola per descriverli: shikata ga nai, cioè “non puoi farci nulla”. Puoi solo rimboccarti le maniche e, con tanta buona volontà, ricostruite quanto distrutto. Ora, in questo post non voglio entrare nel merito delle concessioni edilizie nelle zone ad alto rischio sismico o delle normative antisismiche non rispettate (è il campo del mio fidanzato, non il mio), ma solamente prendere spunto da questo tragico evento per parlarvi della bassa veronese dal punto di vista sismico.

fonte: www.bartoloilliano.com

venerdì 5 agosto 2016

Saluti da…


Per il momento vi saluto da casa mia, ma prossimamente da vari luoghi. Ebbene sì, se l’anno scorso il blog era rimasto “aperto per ferie” e vi avevo intrattenuto con i vari post estivi pubblicati, quest’anno ho deciso di “chiudere per ferie” e di prendermi il meritato riposo. Sono giorni che sto scrivendo brevi (gergo tecnico per identificare gli articoli di 3-4 righe) su biblioteche ed uffici che chiudono per le vacanze estive. Così, provando una forte invidia nei loro confronti, ho deciso di imitarli!

fonte: www.gamesnote.it