domenica 30 ottobre 2016

Torta Tiziano


Perdonate la mia assenza, ma questo periodo è stato particolarmente denso di eventi. Tra brutte notizie che mi hanno un po’ buttata a terra, impegni di lavoro, corsi di aggiornamento ed il gatto che, improvvisamente, mi prende le zecche (e che mi ringrazia del trattamento antiparassitario facendomi la pipì sul tappeto del salotto) non ho avuto tempo per il blog. Ma non disperate perché, in mezzo a queste vicissitudini dovute a congiunzioni astrali e planetarie nefaste, ci sono stati momenti positivi ed allegri. Uno di questi è stato il compleanno di mio papà, ed in questo post voglio darvi la ricetta segreta della torta che gli preparo ogni anno per questa speciale ricorrenza. Una ricetta che unisce tradizione ed innovazione…e, tranquilli, è sempre sopravvissuto!

venerdì 7 ottobre 2016

Warhol & Sgarbi


Lo so, lo so. Accostare Andy Warhol a Vittorio Sgarbi è azzardato quanto il ponte di Calatrava a Venezia: non c’entrano nulla l’uno con l’altro! Eppure, se il suddetto ponte si trova nella città lagunare, con il suo carico di critiche e proteste (soprattutto quelle dei turisti che, ogni inverno, ci piantano il sedere scivolando sulle lastre ghiacciate), anche Warhol e Sgarbi si sono ritrovati sotto lo stesso tetto, nonostante l’esuberante critico d’arte italiano non abbia mai nascosto la sua “antipatia” (virgolettato perché lui si esprimerebbe in tutt’altro modo) per il padre della pop art…L’incontro è avvenuto mercoledì scorso, durante la chiacchierata che Sgarbi ha tenuto alla Samo Industries Spa, azienda di arredobagno a Bonavigo, che nel suo show room ha allestito una mostra con alcune opere dell’artista americano, visitabile ancora per pochi giorni. Ed in questo post voglio parlarvi sia di questa mostra, che vi consiglio vivamente di visitare, sia dell’incontro con Vittorio Sgarbi.

sabato 1 ottobre 2016

Villa Franco – Bertelè


La domenica è l’unico giorno della settimana dove posso dormire più del solito e fare le cose con calma, assecondando la mia naturale pigrizia. Eppure, qualche settimana fa, mi sono svegliata presto per partecipare ad una biciclettata. Tranquilli, stavo benissimo! Semplicemente si era presentata un’occasione più unica che rara, cioè l’opportunità di visitare una villa privata, chiusa al pubblico, una delle più belle della mia cittadina: villa Franco-Bertelè. Se, poi, aggiungiamo che il ruolo del cicerone era rivestito dal mio fidanzato…potevo mancare? Assolutamente no! Perciò, eccovi un post su questa bellissima villa di Cerea, la seconda più importante dopo villa Dionisi, collegate tra loro dallo “Stradon de la marchesa”.